Articolo disponibile anche in: Inglese

Orchidee spontanee fioriscono nel Chianti.

Nascono leggere e colorate nel Parco Botanico del Chianti, sulla collina di Montecorboli (fra San Donato in Poggio e Castellina in Chianti, nel comune di Barberino Tavarnelle), dove trovano ambienti ideali e idonei alla loro germinazione.

Sono le orchidee selvatiche, fiori di particolare bellezza per le forme e le tonalità variegate, che crescono spontaneamente nel Parco, l’ampia area naturalistica che avvolge l’Osservatorio polifunzionale del Chianti, caratterizzata dalla presenza di diverse specie vegetali.

Un lavoro di studio, ricerca e censimento condotto dal Comune di Barberino Tavarnelle in collaborazione con l’area ambientale dell’Osservatorio polifunzionale del Chianti fiorentino, ad opera della guida ambientale Barbara Guazzini, ha identificato ben 15 specie di orchidee selvatiche dalle peculiarità più spettacolari.

Si tratta di un progetto del Comune di Barberino Tavarnelle che mira a salvaguardare e tutelare questo fiore che cresce spontaneamente nel Chianti e fa parte di un più ampio intervento che prevede la realizzazione di aree urbane e periurbane dedicate agli insetti impollinatori.

Aree spartitraffico, angoli di giardini pubblici, cigli stradali che potrebbero tradursi in spazi che favoriscono la biodiversità con l’obiettivo di salvaguardare la regolazione dell’ecosistema.

Nelle aree che costituiscono il Parco le piante spontanee possono essere ammirate grazie ad una rete di percorsi.

Il giardino è composto da “stanze”, piccole zone a tema che ospitano rose del Chianti, aiuole dei fiori selvatici, viali di cipressi, sorbi e ciliegi.

Leggi altri articoli...