Articolo disponibile anche in: Inglese

C’è un paese nel comune di Barberino Val d’Elsa, una piccolissima frazione incastonata nelle colline chiantigiane, in cui c’è una vitalità inversamente proporzionale… alle dimensioni. Ci sono persone che si danno da fare per il bene comunque, per mantenere quella socialità tipica dell’essere “di campagna”.

Siamo a Monsanto, borgo di poche anime fra il Chianti e la Val d’Elsa: qui, dal 14 al 23 maggio, tornerà una festa tradizionale che si tiene ogni cinque anni, la Festa del SS. Crocifisso. Si può quindi ben capire quanto sia curata e, poi, attesa. In questi giorni farà rivivere le sue antiche tradizioni tra incontri, funzioni religiose ed eventi volti a promuovere la cultura del territorio toscano.

In particolare, questa edizione sarà all’insegna della riflessione, dell’approfondimento e del confronto sul tema della misericordia, vista la concomitanza con il Giubileo straordinario voluto da Papa Francesco.

Dal punto di vista religioso, sarà domenica 22 maggio il momento culminante della Festa: alle 18 si svolgerà la Santa Messa con la storica Processione con il SS. Crocifisso per le strade del paese presiedute da Monsignor Andrea Bellandi, Vicario Generale della Diocesi.

Oltre agli incontri religiosi e meditativi la Festa del SS. Crocifisso prevede un calendario di spettacoli ampio ed eterogeneo presentato da “La Compagnia di Monsanto” e patrocinato dall’Unione Comunale del Chianti Fiorentino.

Sabato 14 maggio primo appuntamentoal Palatenda di Monsanto con La Compagnia “Il Grillo” e la loro “Coppia cerca Coppia”. Il vernacolo fiorentino torna protagonista del borgo valdelsano con una commedia esilarante.

Domenica 15 maggio alle presentazione del libro “Le NonnaStrocche”, raccolta di poesie e filastrocche di un tempo; e a seguire (ore 16.30) spettacolo per bambini ed adulti “Black Out” a cura di Extempora con Alessandra Fantoni e Silvia Priscilla Bruni. Dopo cena la musica diventerà protagonista con un concerto esclusivo frutto della collaborazione tra la Scuola Pubblica di Musica di Poggibonsi e la Music Tribe di Barberino val d’Elsa. Aprono la serata alle ore 20.45 la band emergente de “I Buloni”.

Il 21 maggio ecco la prima dello spettacolo di varietà “Monsantissima”. In scena La Compagnia di Monsanto in uno spettacolo dal sapore retrò. Domenica 22 maggio la serata conclusiva con la grande musica italiana. Dalle 21.15 la band de “I Cdj” reinterpreteranno le più belle canzoni italiane degli anni ’60-’70-’80 in un rock allegro e coinvolgente, facendo ballare gli spettatori fino all’atteso spettacolo pirotecnico in programma per le 23. Ospiti della serata conclusiva i membri del Vespa Club Valdelsa.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti e non necessitano di prenotazione. Sabato e domenica sarà attivo lo stand gastronomico.

Per tutte le informazioni e il programma completo potete visitare il sito www.compagniadimonsanto.it o inviare una mail a [email protected].