giugno, 2017

02giuTutto il giorno18Festival di Pentecoste: grandi nomi della classica nella sala del Ghirlandaio della Badia millenariaBadia a Passignano (Tavarnelle)

Scopri di più

Dettagli dell'evento

Articolo disponibile anche in: Inglese

Arte, bellezza e musica da ammirare e ascoltare nella straordinaria cornice di Badia a Passignano. Torna la grande classica sotto lo sguardo di Domenico Ghirlandaio.

Trentun anni di note celebrate nella culla dell’arte rinascimentale sono la colonna portante del Festival di Pentecoste che prende vita nella sala del Cenacolo del Ghirlandaio nel complesso monastico dell’abbazia di Badia a Passignano (Tavarnelle).

cenacolodelghirlandaioinaugurazionedopoilrestaurobadiaapassignano17.12.2015_04

E’ nella sala della convivialità monastica che il capolavoro del Quattrocento italiano è tornato da poco a splendere grazie ad un intervento di restauro. La stagione culturale del Chianti e della Valdelsa si apre con una kermesse di prestigio internazionale.

Dal 2 al 18 giugno la manifestazione, promossa dall’Unione comunale del Chianti fiorentino e dall’associazione Amici della Musica e dalla Misericordia di Tavarnelle e Barberino, propone un ricco programma di concerti diretto artisticamente dal pianista Tiziano Mealli con la partecipazione di nomi di spicco nello scenario musicale internazionale.

Bruno Canino, Antonello Farulli, Andrea Nannoni, Cristophe Giovaninetti, il Quartetto di Torino, il Trio di Parma, il Quartetto Adorno sono alcune delle personalità che qualificano questa edizione.

Il Festival di Pentecoste si apre venerdì 2 giugno alle ore 21.15 con il concerto di inaugurazione che prevede musiche di Brahms.

Sette i musicisti che si esibiranno: Tiziano Mealli al pianoforte, Cristophe Giovaninetti al violino, Antonello Farulli alla viola, Andrea Nannoni al violoncello insieme ad alcuni membri del Quartetto di Torino come Umberto Fantini al violino, Andrea Repetto alla viola e a Manuel Zigante al violoncello.

Il Trio di Parma è di scena invece sabato 3 giugno alle ore 21.15 con Alberto Miodini al pianoforte, Ivan Rabaglia al violino e Enrico Bronzi al violoncello.

Gli altri appuntamenti sono previsti l’11 giugno con l’esibizione del pianista Bruno Canino e il 18 giugno, serata che vede protagonista il Quartetto Adorno.

Una storia prestigiosa quella che ha contribuito a costruire nel tempo il valore artistico della rassegna musicale diretta da illustri bacchette come quelle di Muti, Mehta, Giuliani e Chung.

Il festival è caratterizzato dalla presenza di un comitato d’onore presieduto da Zubin Mehta, costituito dai musicologi Luciano Alberti e Giorgio Vidusso, i sindaci di Tavarnelle e Barberino David Baroncelli e Giacomo Trentanovi, il pianista Andrea Lucchesini, lo scrittore Giorgio Van Straten, il direttore del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze Paolo Zampini, Alain Meunier, direttore della Scuola di Musica di Fiesole.

Ingresso: 15 euro, riduzioni per soci e under 25 10 euro. Elenco punti vendita: boxofficetoscana.it. I biglietti si possono acquistare presso gli uffici informazioni di Tavarnelle, San Casciano, Barberino e Castellina e anche direttamente la sera del concerto.

Orario

giugno 2 (Venerdì) - 18 (Domenica)

Location

Badia a Passignano

×Close
X